Scrivere, pubblicare, leggere – 06|il mestiere dell’editore

Ultimo appuntamento del ciclo di incontri Scrivere, pubblicare, leggere e occasione per incontrare i nostri editori insieme, a parlare del loro mestiere.

Intervistati dalla giornalista e scrittrice Linda Cottino, hanno partecipato all’incontro Simonetta Radice di MonteRosa edizioni, Gherardo Priuli e Giorgio Coniglio per Priuli & Verlucca, Paolo Fusta, Davide Marta e Simona Righetti per Mulatero. Purtroppo per un contrattempo non ha potuto partecipare Gaspare Bona di BLU Edizioni.

Come prima cosa abbiamo chiesto di presentarsi e di presentare la propria casa editrice, da Gherardo Priuli il “decano” del gruppo che ha fondato Priuli & Verlucca nel 1971 a Simonetta Radice che racconta del legame con il territorio dell”Ossola, a Davide Marta che con Simona Righetti dirige Mulatero Editore fondata dai genitori di Davide e inizilmente dedicata ai manuali e alle riviste specializzate, Paolo Fusta dedica le pubblicazioni dal 2002 a viaggi, montagna e sport.

Linda ha subito messo in campo una questione molto dibattuta: la grande quantità di libri pubblicati, anche dai grandi gruppi editoriali, che ormai hanno invaso anche il campo della montagna. Questa grande diffusione ha un segno positivo, in quanto “se ne parla” di più o è a discapito della qualità?

Per i piccoli editori è difficile stare al passo, ma la professionalità consente di trovare e far crescere gli autori, dando loro in prospettiva la possibilità di essere ri-scoperti dalle grandi case editrici.

E vale la pena di sottolineare quanto affermato da Gherardo Priuli: “Siamo piccole case editrici, ma grandi editori!” per ribadire quanto mestiere e professionalità vengono messi in gioco.

Un altro punto di forza è la costruzione del catalogo, la manualistica e le guide, ma anche i romanzi e, nel caso di Mulatero, i gialli e le storie per bambini, scelte attente dei titoli e politiche di distribuzione sono fondamentali, come la cura dell’oggetto libro, la carta, la copertina, la stampa.

Questo incontro ci ha fatto scoprire persone appasioante, ha fatto interagire fra loro editori di diverse generazioni, ci ha dato molti spunti per altri incontri.

Sicuramente continuerà il nostro rapporto, già consolidato da più di vent’anni di lavoro insieme, con gli editori indipendenti, ci troveremo per le presentazioni delle novità a settembre, pronti per una nuova stagione di leture.

Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *